venerdì 22 luglio 2016

BUD SPENCER DAY - Altrimenti ci arrabbiamo di Marcello Fondato (1974) & Pari e dispari di Sergio Corbucci (1978)

In un 2016 che ha già provveduto a portare via agli appartenenti alla mia generazione, ma anche ad altre precedenti e successive, moltissimi idoli, la dipartita di Bud Spencer da questo modo è forse quella per cui mi sono dispiaciuto maggiormente. E' per questo motivo che assieme alla solita cricca di blogger, la stessa con cui in queste settimane stiamo portando avanti l'iniziativa di Notte Horror on the Blog per il terzo anno consecutivo, abbiamo organizzato una giornata commemorativa, in cui parlare, come spesso abbiamo fatto, di uno dei film di questo attore non certo straordinario, ma che ha saputo far divertire gli appartenenti ad almeno quattro o cinque decenni diversi a suon di schiaffoni e di fagiolate. Questo gigante invincibile, nella lotta e in qualsiasi altro sport praticasse nei suoi film, è riuscito ad affascinare grandi e bambini, con film che nessuno ritiene dei capolavori, ma che nessuno, comunque, rinuncia a vedere. Per l'occasione ho deciso di rivedermi, probabilmente per la centesima volta l'uno, i miei due film preferiti con Bud Spencer in coppia con il suo compare e amico fidato Terence Hill: l'immancabile cult "Altrimenti ci arrabbiamo" e il relativamente sottovalutato "Pari e dispari", per i quali l'obiettività va a farsi benedire.



Altrimenti ci arrabbiamo

Italia, Spagna 1974
Titolo Originale: ... altrimenti ci arrabbiamo
Regia: Marcello Fondato
Sceneggiatura: Marcello Fondato, Francesco Scardamaglia
Cast: Bud Spencer, Terence Hill, John Sharp, Donald Pleasence, Deogratias Huerta, Patty Shepard, Manuel de Blas, Luis Barbero, Emilio Laguna, Giancarlo Bastianoni, Giovanni Cianfriglia, Osiride Pevarello, Vincenzo Maggio
Durata: 98 minuti
Genere: Commedia

Tra i tanti film a cui Bud Spencer ha partecipato - e penso di averli visti tutti, o quasi quanto meno - questo è sicuramente quello che conosco meglio e le cui scene sono presto diventate delle scene cult della cinematografia italiana, scene che ancora oggi vengono riproposte come ad esempio la scena del coro dei pompieri con i due protagonisti seguiti dal killer Paganini, o anche la scena della rissa al Luna Park. E' pazzesco come i due protagonisti, pur seguendo una trama piuttosto classica e lineare - subiscono un torto relativo alla mitica Dune Buggy vinta da entrambi, rivogliono la loro bellissima automobile, provocano il pericoloso gangster che ha fatto loro il torto per riaverla - riescono a rendere il tutto più interessante grazie alla loro simpatia, grazie a scene ad ogni modo ben orchestrate, grazie a degli stuntman bravissimi nel ricevere i mitici schiaffoni della coppia. Ed è ovvio sin dall'inizio che i due compari vinceranno - anche perchè tutti abbiamo visto almeno un centinaio di volte questo film -, ma finiamo sempre per divertirci del loro modo di arrabbiarsi, in maniera assolutamente bonaria, contro il prepotente di turno.


Pari e dispari

Italia 1978
Titolo Originale: Pari e dispari
Regia: Sergio Corbucci
Sceneggiatura: Mario Amendola, Bruno Corbucci, Sabatino Ciuffini, Sergio Corbucci
Cast: Bud Spencer, Terence Hill, Jerry Lester, Luciano Catenacci, Marisa Laurito, Kim McKay, Salvatore Borgese, Woody Woodbury, Carlo Reali, Riccardo Pizzuti, Claudio Ruffini, Sergio Smacchi, Vincenzo Maggio
Durata: 110 minuti
Genere: Commedia

Nonostante alcuni lo ritengano tra i meno riusciti della coppia, ho sempre provato una certa attrazione per questo film, che oltre alle solite risse e agli immancabili schiaffoni, ci mette davanti a due personaggi - i fratelli Firpo - profondamente diversi tra loro. Charlie, interpretato da Bud Spencer, non è molto intelligente, guida un camion che trasporta delfini e ogni giorno da un passaggio ad una suora che si occupa di un orfanotrofio che sta per chiudere; Johnny, interpretato da Terence Hill, è furbo ed ama scommettere. Entrambi hanno un padre finto cieco di cui occuparsi ed hanno un conto in sospeso con un ricco proprietario di un casinò, il Greco. In questo film però, oltre alle solite botte in cui i due sono ovviamente invincibili, vediamo rappresentato un ottimo campionario di sport, in cui i due, in maniera truffaldina, partecipano, ovviamente eccellendo in ognuno di essi - la pelota, l'equitazione - per vincere le scommesse che permetteranno loro di mettere in ginocchio il loro nemico.


Partecipano alla giornata di commemorazione anche i seguenti blog:


WhiteRussian - Bomber
Combinazione Casuale - Lo chiamavano Buldozer
Cuore di celluloide - Lo chiamavano Trinità 

Director's Cult - Io sto con gli ippopotami
GiocoMagazzino - Il soldato di ventura
In Central Perk - Cantando dietro i paraventi
Il Bollalmanacco - Non c'è due senza quattro



Con la partecipazione speciale di

Pensieri Cannibali -  The Nice Guys 

7 commenti:

  1. Vero “Pari e dispari” è sempre sottovalutato, hai fatto bene a parlarne ;-) Un ottimo modo per salutare il grande Bud. Cheers!

    RispondiElimina
  2. Ho le lacrime. Li ho visti talmente tante volte che davvero non saprei quale preferisco dei due!

    RispondiElimina
  3. Praticamente sono i film di quando ero bambino e ragazzino... io li amo. Altrimenti ci arrabbiamo soprattutto, ma Pari e Dispari anche, peccato venga citato troppe poche volte.

    RispondiElimina
  4. Cosa dire? difficile scegliere, tutti e due sono bellissimi, visti così tante volte che li conosco a memoria ma Altrimenti ci arrabbiamo è davvero epico ;)

    RispondiElimina
  5. Sono due filmoni che ancora oggi vedo volentieri :)
    Ammetto che ho visto più volte "Altrimenti ci Arrabbiamo", ma anche "Pari e Dispari" lo considero decisamente valido.

    RispondiElimina
  6. E altrimenti ci arrabbiamo è assolutamente il mio preferito! Ma sono belli tutti! :-D

    RispondiElimina
  7. Adoro "pari e dispari" : a livello di comicità è forse il migliore... :)

    RispondiElimina

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...