giovedì 17 ottobre 2013

Bling Ring (2013)

USA 2013
Titolo Originale: The Bling Ring
Regia: Sofia Coppola
Sceneggiatura: Sofia Coppola
Cast: Katie Chang, Israel Broussard, Emma Watson, Leslie Mann, Taissa Farmiga, Erin Daniels, Halston Sage, Nina Siemaszko, Gavin Rossdale, Stacy Edwards, Claire Julien
Durata: 87 minuti
Genere: Drammatico

La trama in breve: Il film racconta la cronaca di alcuni furti avvenuti nelle case di alcuni VIP a Los Angeles, ad opera della banda nominata dalla stampa "Bling Ring".

Tutti nominano Sofia Coppola, la regista e sceneggiatrice di questo film. Nell'ultimo decennio la figlia del grandissimo Francis Ford Coppola è diventata una regista abbastanza acclamata ed anche abbastanza odiata per i suoi film, tra cui su tutti spicca "Lost in Traslation". Io qui lo dico e qui sono pronto ad essere ucciso, non ho mai e dico mai visto alcun film firmato Sofia Coppola, quindi non posso dire nulla sul suo stile, perchè non lo conosco.


Ma ora veniamo a noi. "Bling Ring", film molto discusso presentato all'ultimo Festival di Cannes, che ha ricevuto sia critiche entusiastiche sia critiche che lo hanno letteralmente smontato. Non è un caso che sui maggiori siti di cinema italiani la sua media voto si attesti intorno ai sei punti su dieci. Oltre a dividere la critica ufficiale ha anche diviso molti blogger che, come me, guardano i film e poi li commentano. Io in sequenza ho letto queste recensioni di questi blog, che vi consiglio di andarvi a leggere se avete del tempo:


  1. Prossimamenteneicinema
  2. Pensieri Cannibali
  3. White Russian
  4. Mezzi Pensieri

Due di queste recensioni lo lodano enormemente mentre due di queste lo smontano. Successivamente alla visione ho visto anche questa video recensione di victorlazlo88, altro blogger che smonta completamente il film.

A vedere questa pellicola ci sono andato completamente impreparato, mi ero solo fatto una piccola infarinatura legata ai fatti ma non ho mai voluto approfondire, cosa che ho fatto il giorno dopo aver visto il film. E, devo dire, a posteriori, che il film rispecchia molto ma molto bene quelli che sono stati i fatti di cronaca su cui si basa (la sceneggiatura del film è ispirata ad un articolo di Vanity Fair intitolato "The Suspects Wore Louboutins").
La critica che maggiormente viene rivolta al film è quella che non succeda nulla. Ora, io non so cosa si aspettassero quelli che dicono ciò, ma questo film non è e non vuole essere una commedia. Inoltre, secondo me, non vuole nemmeno essere un film che manda un messaggio particolare: c'è chi ci legge la vuotezza degli adolescenti di oggi, chi ci legge chissà cos'altro, io ci ho visto un racconto documentaristico di eventi reali.
I personaggi: questo forse è il piccolo difetto del film. I personaggi non sono secondo me caratterizzati benissimo, la banda, che era composta principalmente da quattro ragazze ed un ragazzo, viene ritratta sì bene in questo film, ma, a parte il personaggio di Nicki Moore, essi sembrano non avere una propria individualità e sembrano vivere in base al gruppo. Da soli, non esisterebbero. Anche qui, cosa probabilmente voluta che non ho apprezzato appieno.
Preferisco non soffermarmi sui singoli personaggi e sui loro corrispettivi reali, se foste curiosi vi consiglio di leggere questo articolo davvero ben fatto. Mi soffermerei su due interpretazioni in particolare. La prima, ovviamente, è quella di Emma Watson: tra chi dice che si porterà per sempre dietro il ruolo di Hermione e chi dice che ha un grandissimo futuro davanti io sto con i secondi, vista la sua lodevolissima interpretazione. E non solo in questo film, azzarderei anche aggiungere i recenti "Noi siamo infinito" e "Facciamola finita". Questo giudizio prescinde dalla ormai famosissima scena in cui balla e tira fuori la lingua (in cui è INCREDIBILMENTE sexy).
Nel video che ho postato victorlazlo88 sostiene che la direzione presa dalla Coppola sia volta nel finale a fare diventare il personaggio di Nicki Moore protagonista del film, quando prima aveva assunto un ruolo non necessariamente primario. Anche qui, il finale rispecchia la realtà: sperando di non spoilerare nulla dico che Alexis Neiers, suo corrispettivo reale, dopo l'arresto per i fatti accaduti, fu addirittura protagonista di un reality show che ritraeva tutte le fasi del processo, rimanendo l'unica della banda a mantenere un profilo pubblico. La scelta della Coppola dunque non è stata tanto una scelta vera e propria, quanto una documentazione fedele dei fatti, e qui non si può proprio non dargliene atto. Tra le altre cose la madre, che nel film è stupidissima, ma proprio terribilmente stupida, fu una coniglietta di playboy, mentre il padre fu direttore della fotografia della sit-com "Friends". Dunque non proprio persone poverissime.
[caption id="" align="aligncenter" width="644"] Avevo detto "intetrpretazione ottima prescindendo dalla lingua di fuori". Ma la mia recensione non può prescindere dalla lingua di fuori...[/caption]
Altro personaggio su cui mi vorrei soffermare è quello di Sam, corrispettivo fittizio ma nemmeno tanto di Tess Taylor, interpretato dalla bellissima, immensa, divina, bellissima, bellissima, bellissima, (l'ho già detto bellissima?) Taissa Farmiga, che forse non avrete capito io ritengo bellissima. Bellissima. Comunque, estasi personale a parte, l'attrice ha già dato modo di farsi apprezzare per i suoi due ruoli nella prima e nella terza stagione di "American Horror Story", mentre qui il suo personaggio risulta uno dei più sfaccettati. "Sorella" adottiva di Nicki Moore, in molte scene, interpretate al massimo, si vede il suo reale disagio, specie quando maneggia la pistola di Brian Austin Green, scena in cui ubriachissima o strafattissima, riesce ad interpretare il ruolo della "spostata" in una maniera davvero ottima.
Mi sono dilungato decisamente troppo con questa recensione, ma qui, di cose da dire ne avevo a bizzeffe, dunque non me ne vogliate. Se si supera la prima parte del film, abbastanza ripetitiva, posi si fila via lisci come l'olio e il film passa via che è un piacere. Questo film mi ha preso davvero molto nonostante i suoi, per me piccoli, difetti.
Voto: 8

Nessun commento:

Posta un commento

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...